Un gay per amico

La mia mente viaggiava a un ritmo pił veloce del mio passo. Intorno a me la gente rideva, gioiva e si affannava passando tra i pilastri di un'antica cultura. Fu pił veloce di un battito di ciglia, in un attimo tutte le mie paure, i miei disagi e il mio odio sparirono. Afferrai il mio cellulare pieno di una folle energia e scrissi quel messaggio a quella cara persona. Dal nulla apparve una scala, che tutt'ora continuo a salire.

 

Riccardo Semplici, utente della biblioteca di Certosa di Pavia, presenta il Libro Vivente "Un gay per amico"

photo[@format=177+$offset]/alternate-text

Un gay per amico

Prossimi eventi